a
a
HomeLe nostre proveRecensione CorelDraw Graphics Suite 2018: caratteristiche, novità e prezzo

Recensione CorelDraw Graphics Suite 2018: caratteristiche, novità e prezzo

CorelDRAW Graphics Suite 2018 è l’ultima versione della raccolta di software per la progettazione grafica Corel, ricca di nuove funzionalità e aggiornamenti che aiutano i grafici professionisti, ma non solo. Questo nuovo sostanzioso aggiornamento è incentrato sui feedback ricevuti dagli utenti Corel e sulle principali richieste degli utenti. La suite rivela nuove capacità di fotoritocco e progettazione […]

CorelDRAW Graphics Suite 2018 è l’ultima versione della raccolta di software per la progettazione grafica Corel, ricca di nuove funzionalità e aggiornamenti che aiutano i grafici professionisti, ma non solo. Questo nuovo sostanzioso aggiornamento è incentrato sui feedback ricevuti dagli utenti Corel e sulle principali richieste degli utenti. La suite rivela nuove capacità di fotoritocco e progettazione accanto a miglioramenti a livello del flusso di lavoro che rendono più veloce per progetti che vanno dalle stampe di grande formato alla grafica online.

Abbiamo avuto modo di provare CorelDraw Graphics Suite 2018 e in questo articolo vi raccontiamo le maggiori novità. La suite di Corel nasce soprattutto per i professionisti ed il 2018 è l’ultimo anno in cui il software sarà disponibile come aggiornamento, questo significa che dal 2019 ci sarà esclusivamente la versione full. Dopo venticinque anni di vita questa è sicuramente una novità degna di nota.

Ideale per i progetti di qualsiasi dimensione, da loghi a disegni, grafica per il web e cartelloni CorelDRAW Graphics Suite 2018 include:

  • CorelDRAW 2018 – illustrazione vettoriale e layout di pagina
  • PHOTO-PAINT 2018 – editing di immagini
  • Font Manager  2018 – strumento di esplorazione e gestione dei font
  • PowerTRACE  2018 – passaggio da bitmap a vettoriale (incluso nell’applicazione CorelDRAW 2018)
  • CONNECT 2018 – strumento di ricerca dei contenuti
  • CAPTURE 2018 – strumento di cattura di schermate
  • AfterShot 3 HDR – editor di foto RAW
  • BenVISTA PhotoZoom Pro 4 – plug-in per ingrandire le immagini digitali

Corel continua quindi la sua strada verso la “licenza perpetua” e non sembra essere interessata ad offrire il prodotto in abbonamento. Corel DRAW si rivolge al mondo dei professionisti, a tutti coloro che hanno necessità di personalizzare degli oggetti -penne, maglie, etc.-, oppure di creare dei loghi. I professionisti rappresentano quindi il core dell’applicativo.

Quali novità? C’è un tool per tutto

A livello di contenuti la suite è rimasta invariata, tranne che per l’aggiunta dell’AfterShot 3 HDRCorel nel corso del tempo ha sempre privilegiato un approccio più misurato e incrementale del software. Dove altri sviluppatori a volte aggiungono nuove funzionalità, magari sovraccaricando il loro software di punta, Corel preferisce dare agli utenti un ridotto insieme di strumenti ma molto ben definiti. Attraverso i tool è quindi possibile accelerare il processo di creazione del proprio lavoro.

Ad esempio si può semplicemente aggiungere una prospettiva ad un poster, questo è possibile grazie ad un apposito tool. Il tutto avviene in modo semplice e a portata di click. In questa versione 2018 sono quindi i tool a farla da padrone poiché rendono più semplice fare delle cose che prima necessitavano di più tempo. Tra le novità c’è anche la funzione simmetria. Questa funzione sicuramente è la grossa novità di Corel DRAW 2018. Con essa ad esempio posso creare la parte destra di un disegno ed il tool replica la parte sinistra in modo perfettamente simmetrico.

Per capire bene la funzione simmetria la stessa azienda ha messo a disposizione degli utenti una serie di tutorial. Corel infatti sta investendo molto sul video, non a caso ogni software della Corel è dotato di apposito canale dove è possibile trovare tutorial.

Un’altra novità è la personalizzazione delle ombreggiature, feature che è stata chiesta a gran voce dagli utenti. Adesso sul testo è quindi possibile personalizzare l’ombreggiatura, in modo preciso; questo si ripercuote sulla possibilità di andare a definire in modo netto l’ombreggiatura che intendo stampare sugli oggetti. Il tool si chiama Blocca ombreggiatura e consente quindi di aggiungere ombre vettoriali solide agli oggetti e al testo, riducendo i tempi necessari per ottenere un file pronto per l’esportazione. Questa feature dimostra che qualsiasi strumento che si va ad implementare sui nodi e sul testo per i professionisti che lavorano diventa fondamentale.

Un’altra novità è rappresentata dal tool allineamento e distribuzione di nodi; è infatti possibile allineare i nodi utilizzando il perimetro di delimitazione di una selezione, il bordo o il centro della pagina, la linea della griglia più vicina o un punto specifico. È possibile aggiungere spazi uguali fra i nodi in orizzontale o in verticale.

Ximena Alejandra Flechas Chaparro – Colombia. Credit: Corel

Anche per quanto concerne la personalizzazione e l’editing delle foto è stato fatto un ottimo lavoro. Tra le novità possiamo annoverare il raddrizzamento interattivo delle foto che permette di ruotare immagini storte in modo interattivo. Oppure la regolazione interattiva della prospettiva fotografica che consente di regolare la prospettiva di edifici, elementi del paesaggio o oggetti presenti nelle foto.

Un’opzione molto piacevole è il PhotoChocktail che consente di creare tante piccole miniature su una trama di base che può essere costituita o dalla stessa foto o da un file vettoriale.

Quanto costa?

CorelDRAW Graphics Suite 2018 è disponibile per Windows in inglese, tedesco, italiano, francese, spagnolo, portoghese brasiliano, olandese, polacco, ceco, russo, cinese semplificato, cinese tradizionale, turco e giapponese. La versione completa ha un costo di 699€. Gli utenti registrati di qualsiasi versione precedente di CorelDRAW Graphics Suite possono ottenere l’upgrade a 349€ (eccetto le versioni non destinate alla vendita, OEM e Academic). La sottoscrizione ha un costo di 239,40€ all’anno.

I clienti aziendali possono beneficiare delle opzioni di licenza a volume e del programma Maintenance, che offre numerosi vantaggi, fra cui la virtualizzazione e l’implementazione in rete. Per maggiori informazioni sulle opzioni di licenza CorelDRAW, visitare il sito web https://www.coreldraw.com/it/licensing/. Per scaricare la versione di prova gratuita di 15 giorni (non sono richiesti dati di pagamento), visitare il sito web https://www.coreldraw.com/it/.

Commento finale

La semplicità di Corel DRAW 2018 è alla base del suo sviluppo. Alcuni strumenti sono stati ottimizzati ad esempio togliendo le tantissime opzioni che magari non sono necessarie. Poi ovviamente sono i tool la vera novità di CorelDraw Graphics Suite 2018. Attraverso di essi il professionista può velocizzare il suo lavoro. Corel continua il suo percorso verso l’affinamento della proprio suite che ha nei professionisti il proprio forte bacino di utenza. La filosofia di Corel è quella di migliorare la propria suite attraverso novità che sono studiate appositamente per tutti coloro che utilizzato questo software per il proprio lavoro di grafica. Ci sentiamo quindi di consigliarlo ai professionisti che cercano una suite completa offerta ad un prezzo competitivo.